Cerca
Menu
    Menu Chiudi
    Torna...

    L' Origine del Gazebo

    L' Origine del Gazebo

    Con il termine Gazebo, si fa riferimento ad una struttura architettonica solitamente costruita in legno oppure in ferro.

    Ad oggi, si possono trovare ovunque, nei parchi, nei giardini e in tutti quei posti che godono di una bella veduta.

    L’etimologia di questa parola risulta ancora sconosciuta, molto probabilmente deriva dall’arabo e dallo spagnolo.

    Le prime testimonianze di gazebo risalgono a moltissimi secoli fa, ed erano rappresentate da tende realizzate con il legno ed il pellame.

    Inizialmente venivano utilizzate da parte dei popoli nomadi, questa tenda costituiva un riparo, un luogo dove poter sostare per lungo tempo; quando le popolazioni divennero stanziali, si assisti’ ad un cambiamento di queste strutture.

    In Egitto, circa 5000 anni fa, nacquero i primi gazebi realizzati in legno oppure in pietra e presenti solo nelle famiglie dei faraoni e dell’alta nobiltà, queste strutture erano molto decorate e avevano lo scopo di proteggere le coltivazioni (viti, frutta) dal sole.

    Anche gli antichi romani iniziarono a costruirli, prima in legno e più avanti con la pietra.

    Resta di fatto che, tutte le popolazioni consideravano questa struttura fondamentale per poter ammirare la bellezza dei giardini in aree lontane dalla propria abitazione oppure per poter ammirare il proprio giardino da un punto di vista diverso.

    Grande importanza per questa struttura architettonica è attribuita al Giappone e alla Cina: infatti, i gazebi venivano chiamati “case da tè “ e questi luoghi rappresentavano il benessere ed erano adatti per meditare sulla propria spiritualità.

    Fu in Inghilterra che nacquero i primi e veri gazebi, inizialmente riservati alle classi sociali più importanti, infatti, all’interno dei grandi parchi inglesi, vi erano delle aree riservate per offrire un rifugio esclusivo ai Nobili.

    Fu nel diciassettesimo secolo che si ebbe il boom anche in Europa e lo scrittore britannico William Halfpenny decise di coniare il termine che oggi tutti conosciamo, ossia GAZEBO.

    Il gazebo può essere a pergola, si tratta di una struttura aperta che consente di riparare dal sole e di valorizzare di più il giardino: può essere realizzata in legno oppure in acciaio.

    La sua caratteristica principale è che consente il passaggio dell’aria a differenza di un gazebo classico, che presenta un tetto unico, non apribile.

    Commenti
    Lascia un commento Chiudi