Cerca
Menu
    Menu Chiudi
    Torna...

    Nuovo Standard TV

    Nuovo Standard TV

    Entro il 2022, si passerà ad un nuovo standard televisivo terrestre denominato DVB- T2.

    Cambierà dunque lo standard di codifica dei canali del digitale terreste.

    Abbiamo già assistito a questo cambiamento nel 2012 con lo switch off che passò da analogico a digitale.

    In sostanza, questo significa che, i dispositivi che non risultano compatibili con tale sistema, dovranno essere sostituiti.

    Gli utenti, dovranno comprare una nuova televisione oppure, procedere con un semplice test per verificarne la compatibilità.

    Il test è molto semplice e si effettua in pochissimi passaggi:

    -          Risintonizzare i canali

    -          Digitare il canale 200 (canale Test Mediaset) e il 100 (canale Test Rai)

    Se digitando i seguenti canali appare la scritta TEST HEVC MAIN10, significa che, il dispositivo supporta il nuovo sistema e non è necessario sostituirlo.

    Se digitando i seguenti canali appare lo schermo nero, oppure non appare nessuna scritta, significa che, il dispositivo deve essere cambiato.

    Se non si vuole cambiare televisore è possibile acquistare un decoder esterno di ultima generazione per il raggiungimento del segnale.

    Il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di predisporre il cosiddetto Bonus Tv.

    Possono richiederlo coloro che hanno un ISEE che non supera i 20 mila euro annui e consiste in un incentivo che può raggiungere un massimo di 50 euro per l’acquisto di un nuovo televisione oppure di un decoder esterno.

    Per poterlo richiedere occorre andare sul sito del MISE e scaricare il modulo dedicato.

    Le date relative a questo cambiamento, sono diverse e cambiano da regione a regione.

    La prima data significativa è il 1 settembre 2021 e coinvolgerà le seguenti regioni:

    Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta, provincia di Bolzano, provincia di Trento, Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna.

    La seconda data è compresa invece tra il 1 gennaio ed il 31 marzo del 2022 e coinvolgerà le seguenti regioni:

    Liguria, Umbria, Toscana, Lazio, Campania e Sardegna.

    La terza ed ultima data è compresa tra il 1 aprile 2022 ed il 31 giugno 2022 e coinvolgerà le regioni restanti:

    Molise, Abruzzo, Marche, Basilicata, Calabria, Puglia e Sicilia.

    Se dovete acquistare un nuovo televisore, non fatevi ingannare dagli sconti eccessivi che in questi ultimi mesi sono stati proposti, occorre sempre chiedere se il prodotto supporterà o meno il nuovo sistema di codifica.

    Commenti
    Lascia un commento Chiudi